Biocarburanti e bioliquidi sostenibili

Sostenibilità e riduzione emissioni GHG per i biocarburanti e i bioliquidi destinati al mercato nazionale ed europeo (ISCC EU, 2BSvs e KZR INiG)

Il certificato di conformità della sostenibilità di biocarburanti e bioliquidi garantisce l’attendibilità sia delle informazioni volte a dimostrare il rispetto dei criteri di sostenibilità, sia delle informazioni ambientali e sociali fornite dagli operatori economici appartenenti alla filiera di produzione.
Gli aspetti principali oggetto della verifica sono il sistema di rintracciabilità e bilancio di massa e il calcolo delle emissioni GHG.
La certificazione offre diversi vantaggi, tra cui:


Contesto normativo

La direttiva 2009/28/CE (Direttiva RED - Renewable Energy Directive), aggiornata con la Direttiva (UE) 2015/1513, stabilisce un quadro comune per la promozione dell’utilizzo di energia da fonti rinnovabili,  definisce i criteri di sostenibilità per bioliquidi e biocarburanti e fissa obiettivi nazionali obbligatori per la quota energia (rinnovabile) e per i biocarburanti nei trasporti.
Il rispetto dei criteri di sostenibilità e il raggiungimento della percentuale di emissioni gas serra sono dimostrabili attraverso la certificazione in conformità a un sistema di certificazione volontario approvato dalla Comunità Europea, oppure applicando un sistema di certificazione riconosciuto da una nazione.

Iter di certificazione

RINA eroga il servizio di certificazione in accordo al


e  in conformità agli schemi volontari:


I certificati di conformità rilasciati secondo lo Schema Nazionale e secondo 2BSvs hanno validità di 5 anni e il mantenimento è subordinato ad audit periodici
I certificati di conformità rilasciati secondo ISCC EU e secondo KZR INiG hanno validità annuale.

Perché RINA?

RINA dispone di:


In Polonia, siamo accreditati dall'Oil and Gas Institute - National Research Institute per emettere certificati di conformità della sostenibilità dei biocarburanti in accordo allo schema KZR INiG System.

FAQ

A quali obiettivi ambientali fa riferimento il servizio?
Il pacchetto UE Clima Energia 20-20-20 si pone l’obiettivo, entro il 2020, di aumentare l’efficienza energetica del 20%, ridurre i gas serra del 20% e aumentare il ricorso a fonti energetiche rinnovabili del 20%. Nel settore trasporti almeno il 10% dell’energia utilizzata dovrà provenire da fonti rinnovabili.

Risorse

Potrebbero interessarti anche