Service Finder

EU MRV: Monitoring, Reporting, Verification

Verifica MRV ai sensi del regolamento UE 2015/757

MRV è un sistema obbligatorio di monitoraggio, comunicazione e verifica istituito dalla Commissione Europea per navi sopra le 5.000 tonnellate di stazza lorda che percorrono una o più tratte commerciali (merci o passeggeri) da e verso i porti dell'UE, indipendentemente dalla loro bandiera.
Le navi da guerra, i macchinari navali ausiliari, i pescherecci, le imbarcazioni in legno di costruzione rudimentale, le navi senza mezzi di propulsione meccanica o le navi di Stato usate per scopi non commerciali sono esclusi.

Focus normativo

L’Unione Europea ha definito una serie di obiettivi per ridurre le emissioni di gas serra (GHG) fino al 2050 attraverso il pacchetto Clima-Energia 2020 e il quadro Clima-Energia 2030.
Per l’anno 2030 le emissioni di gas serra devono essere ridotte per almeno il 40% rispetto al 1990.
Il Regolamento UE 2015/757 sul monitoraggio, comunicazione e verifica delle emissioni di anidride carbonica (CO2) generate dal trasporto marittimo (conosciuto come Regolamento EU MRV) è entrato in vigore il 1 luglio 2015.
Per ciascuna nave, la società, definita come l'armatore della nave o qualsiasi altra organizzazione o persona, quali il gestore oppure il noleggiatore a scafo nudo, che ha assunto dall'armatore la responsabilità dell'esercizio della nave, deve entro il 2017 preparare un piano per il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) e dal 2018 in avanti monitorare e comunicare tali emissioni per sottoporle a verifica dal 2019 in avanti.

Iter di verifica

Perché RINA?

RINA è accreditato da ACCREDIA per la valutazione dei piani di monitoraggio e la verifica delle relazioni sulle emissioni in accordo al Regolamento (UE) 757/2015 (delibera 10 aprile 2017).
Partecipiamo al Forum europeo per il trasporto marittimo sostenibile (European Sustainable Shipping Forum - ESSF) e al sottogruppo preposto al monitoraggio del sistema MRV (Monitoring Subgroup) come membro IACS.

FAQ

Quali sono le principali scadenze per le società interessate?

Risorse

Potrebbero interessarti anche