Certificazione GlobalG.A.P.

Certificazione per i produttori agricoli che vogliono offrire ai consumatori prodotti di qualità

La certificazione GlobalG.A.P. (Good Agricultural Practices) nasce per garantire un vantaggio competitivo nel mercato delle produzioni agricole primarie. Sempre più spesso, infatti, alle aziende di questo settore viene richiesto di dimostrare pratiche di lavorazione sicure e sostenibili per una produzione di qualità, diventata ormai fondamentale sia per i consumatori che per la grande distribuzione europea e internazionale.

Lo standard GlobalG.A.P. infatti permette di definire in maniera trasparente le caratteristiche di salute e sicurezza delle produzioni primarie, così da ridurre nel lungo periodo i costi di produzione e rispondere alle crescenti esigenze di sicurezza alimentare e di tutela dell'ambiente. 

Focus normativo

Lo standard GlobalG.A.P. è stato redatto nel 1997 da Eurep (Euro Retailer Produce Working Group) come iniziativa di alcune tra le principali catene di distribuzione europee, e rappresenta una vera e propria Linea Guida per le buone pratiche agricole, portando alla creazione di un sistema di gestione integrato tra le regole per la produzione e la commercializzazione delle produzioni agricole fresche (non trasformate).

L’affermazione dello standard GlobalG.A.P. IFA ha determinato la necessità, già a partire dal 2014, di sviluppare uno specifico standard di certificazione destinato a tutti gli attori della filiera e non solo ai produttori.

Infatti, lo standard GlobalG.A.P. Chain of Custody stabilisce rigorosi requisiti per la gestione dei prodotti certificati e la segregazione tra quelli certificati e non, durante le successive fasi di lavorazione dei prodotti freschi non trasformati coperti dalla certificazione. Attraverso questo standard di fatto GlobalG.A.P. ha allargato i confini della certificazione che prima interessava solo i produttori primari. 

Vantaggi della certificazione

L’ottenimento della certificazione GlobalG.A.P. comporta una serie di vantaggi: 

GlobalG.A.P. IFA (Sicurezza Integrata in Agricoltura)

Attraverso la certificazione dello standard ad opera di enti autorizzati quali Agroqualità, i Produttori Agricoli saranno in grado di soddisfare le richieste dei loro clienti ed accedere ai canali della Grande Distribuzione Organizzata che richiede la certificazione GlobalG.A.P. come pre-requisito per la fornitura dei prodotti stessi.

La certificazione secondo lo standard GlobalG.A.P. IFA può essere richiesta da tutti i produttori primari rientranti nello standard e potrà essere rilasciata in forma singola oppure diversi produttori potranno decidere di unirsi creando di fatto un Gruppo di Produttori e richiedere la certificazione del Gruppo. 

L’implementazione dello standard richiederà da parte dei produttori aderenti il soddisfacimento di requisiti relativi a: 

- Efficiente gestione del sito produttivo e dell’attività aziendale 
- Igiene
- Salute, sicurezza e benessere dei lavoratori 
- Tracciabilità
- Valutazione e gestione dell’impatto delle attività produttive sull’ambiente 
Minimizzazione degli inputs agrochimici
- Utilizzazione efficiente delle risorse

Add-Ons

Nell’ambito della certificazione GlobalG.A.P. IFA sono stati sviluppati dei moduli aggiuntivi (Add-Ons) che GlobalG.A.P. ha creato per rispondere alle esigenze di mercato in merito ad alcune delicate tematiche di natura sociale, ambientale o a specifiche richieste di mercato. 

Agroqualità a tal riguardo è riconosciuta per i seguenti Add-Ons: 

- GRASP - Valutazione del rischio sulle pratiche sociali in agricoltura
- SPRING - Programma sostenibile per l’irrigazione e l’utilizzo delle acque sotterranee
- PLUS (McDonalds) – Standard di buone pratiche agricole sviluppato specificatamente per le aziende agricole che forniscano ortaggi freschi destinati ai suppliers MCDonalds 

Vantaggi della certificazione

L’ottenimento della certificazione GlobalG.A.P IFA., che di fatto ormai viene considerata come una sorta di passaporto richiesto dalla GDO europea, comporta una serie di vantaggi: 

- Genera fiducia nei consumatori
- Dimostra l’impegno aziendale in tema di sicurezza, qualità e sostenibilità
- Porta alla diminuzione di eventuali verifiche ispettive (perchè la certificazione è già di per sé una garanzia)
- Garantisce una gestione efficace dei processi produttivi, con ottimizzazione dei costi aziendali diretti e indiretti
- Aumenta le probabilità di accesso al mercato

GlobalG.A.P. Chain of Custody (Coc) 

Attraverso lo standard GlobalG.A.P. Chain of Custody di fatto GlobalG.A.P. ha allargato i confini della certificazione che prima interessava solo i produttori primari. Lo standard GloalG.A.P. Chain of Custody infatti stabilisce rigorosi requisiti per la gestione dei prodotti certificati e la segregazione tra quelli certificati e non, durante le successive fasi di lavorazione dei prodotti freschi non trasformati coperti dalla certificazione. Non si tratta di una standard di Food Safety, bensì di un protocollo basato sulla tracciabilità e finalizzato a mantenere l’integrità del sistema e garantire l’identità del prodotto GlobalG.A.P. lungo tutta la catena di fornitura. 

La certificazione può essere richiesta da tutte le organizzazioni che si occupano di:

- Logistica 

- Lavorazione

- Conservazione 

- Etichettatura 

L’implementazione dello standard richiederà da parte dei produttori aderenti il soddisfacimento di requisiti relativi a: 

Verifica dei prodotti in ingresso e in uscita 
- Tracciabilità
- Identificazione e segregazione dei prodotti
- Etichettatura
- Mantenimento delle registrazioni
- Gestione dei bilanci di massa. 

Vantaggi della certificazione

L’ottenimento della certificazione GlobalG.A.P Chain Of Custody comporta i seguenti vantaggi:

- Garantire l’origine GlobalG.A.P. dei prodotti forniti ai propri clienti
- Fornire una garanzia che i prodotti commercializzati con lo status di certificazione GlobalG.A.P. siano effettivamente quelli in possesso di tale qualifica
- Commercializzare i prodotti con lo status di certificazione
- Disporre di un numero identificativo unico chiamato CoC Number che riconduca all’Organizzazione effettivamente in possesso della certificazione 
- Gestione efficace del proprio sistema di tracciabilità 

 

Iter di certificazione

Le fasi principali dell'iter di certificazione comprendono:

- Compilazione del questionario informativo  

Invio dell’offerta tecnico/economica che, una volta accettata, costituisce il contratto di erogazione del servizio 

- Audit presso l’azienda 

- Caricamento del certificato e della reportistica di audit sui portali GlobalG.A.P., garantendo in questo modo la massima visibilità del risultato ottenuto

- Audit annuale di mantenimento del certificato

 

Perché Agroqualità?

Agroqualità ha maturato nel tempo una vasta competenza nel settore agroalimentare, ponendosi come punto di riferimento per chi vuole acquisire l'accesso ai più importanti mercati europei, dove lo standard GlobalG.A.P risulta essere uno tra i più importanti criteri di selezione dei fornitori

Agroqualità è in grado di soddisfare le differenti richieste dei propri clienti in quanto nell’ambito dello standard GlobalG.A.P. è accreditata e riconosciuta per i seguenti sottocampi di applicazione: 

- Frutta e Ortaggi

- Fiori e Piante Ornamentali

- Materiale di Propagazione Vegetale

- Colture estensive

Agroalimentare Certification

Via Corsica, 12
Genova
Italia

Risorse

Potrebbero interessarti anche