Inventario dei Materiali Pericolosi

Il primo passo richiesto dalla Convenzione IMO per il riciclo delle navi

L'IHM fornisce informazioni dettagliate riguardo ai materiali potenzialmente pericolosi utilizzati nella costruzione della nave, delle attrezzature e dei sistemi.
Pertanto, tutti gli aggiornamenti della nave e la sostituzione di apparecchiature effettuati a bordo durante la vita della nave dovranno essere riflessi in un costante aggiornamento dell'IHM permettendo al proprietario di avere un documento aggiornato al momento della consegna della nave alla centrale di riciclaggio .

Focus sulla regolamentazione

Il servizio è fornito in applicazione dei requisiti della Convenzione Internazionale di Hong Kong per il riciclaggio sicuro ed ecocompatibile delle navi del 2009 e del regolamento UE sul riciclaggio delle navi (n. 1257/2013) del 30 dicembre 2013.
La verifica dell'IHM e le relative attività di prova di laboratorio sono eseguite in accordo con UNI EN ISO 9001: 2008 e UNI ENI ISO 14001: 2004 e sono accreditate in conformità alla norma UNI CEI EN ISO / IEC 17025: 2005.
I passaggi da seguire prima di consegnare la nave alla centrale di riciclaggio sono:

La procedura per elaborare l'IHM è:

Perché RINA?


RINA, avendo partecipato allo sviluppo e all'aggiornamento delle normative IMO e dell'UE, ha sviluppato un servizio integrato di verifica e di testing che copre tutti gli aspetti rilevanti per l'Inventario dei Materiali Pericolosi (IHM).
Abbiamo una lunga esperienza in questo campo, partendo dai requisiti stabiliti nelle nostre regole sin dal 2006 (chiamati GREEN PASSPORT) e aggiornati nel 2011 (GREEN PASSPORT PLUS).
Oggi abbiamo la capacità dimostrata di eseguire l'ispezione a bordo necessaria per verificare la presenza di Haz Mat, condurre, insieme ai partner, le prove su campioni in conformità alle normative vigenti ove necessario.

Alessandro Pescetto Sector Manager Marine Innovation

+39 010 5385504
+39 345 6870189

Potrebbero interessarti anche