I dipendenti RINA in Italia tornano in presenza, con gli uffici dell’HQ e una nuova mensa rinnovati e progettati per il lavoro agile - RINA Italy

I dipendenti RINA in Italia tornano in presenza, con gli uffici dell’HQ e una nuova mensa rinnovati e progettati per il lavoro agile

01 mar 2022

Il personale in Italia potrà usufruire di ambienti lavorativi innovativi e funzionali, volti ad armonizzare la vita professionale e quella personale. Tra questi, la nuova mensa aziendale dell’headquarter di via Corsica inaugurata oggi

rina-via-corsicaDa oggi oltre 1.600 dipendenti italiani di RINA, multinazionale di ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, potranno tornare a lavorare in presenza applicando l’accordo di smart working, sottoscritto un anno fa, che prevede fino a 12 giorni al mese di lavoro da remoto, assicurando un adeguato equilibrio tra tempi di vita e lavorativi. Con il rientro in ufficio viene inoltre inaugurata la nuova mensa aziendale nella sede storica di via Corsica a Genova.

L’obiettivo dell’azienda è rafforzare le sinergie necessarie per lavorare e cooperare in armonia, facilitando le relazioni interpersonali. Nello specifico, questo viene reso possibile anche dalla ristrutturazione in corso della sede di via Corsica che, con la sua trasformazione, ha visto sorgere ambienti innovativi, flessibili e sempre più efficienti: simbolo dell’evoluzione delle modalità di lavoro moderne.

mensa-uffici-rinaA testimoniare la particolare attenzione verso le sue persone e il loro benessere, RINA ha inaugurato la nuova mensa aziendale della sua più grande sede genovese: un ambiente totalmente rinnovato dedicato non solo alla consumazione dei pasti ma, grazie alla caffetteria e agli spazi di co-working, anche alla collaborazione e all’interazione tra colleghi nel corso di tutta la giornata. La nuova mensa, che segue la strategia plastic free già adottata dall’azienda da diversi anni, servirà ogni giorno circa 300 pasti, oltre ai 280 per i dipendenti di via Cecchi.

I lavori di ristrutturazione hanno portato a un allargamento della precedente mensa che ora ha una capienza massima di oltre 130 posti e per la cui costruzione sono stati utilizzati materiali ecosostenibili. Gli ambienti sono modulabili e, anche grazie ai maxischermi e alle altre dotazioni tecnologiche presenti, possono trasformarsi in aule per la formazione nonché in spazi per eventi e riunioni.

«RINA prosegue il piano di evoluzione e cambiamento culturale sulle tematiche HR lanciato oramai quattro anni fa» commenta Nello Sulfaro, Direttore Generale di RINA: «Con il ritorno al lavoro in presenza e la trasformazione degli spazi diamo sempre più concretezza alla nostra strategia che mette al centro le persone, in un mondo del lavoro in piena evoluzione. Mettiamo a disposizione di tutti un ambiente all’avanguardia dal punto di visto della tecnologia e del benessere, con l’obiettivo di rendere l’esperienza lavorativa quotidiana sempre migliore nonché per diventare ancora più attrattivi come realtà. Veder tornare i colleghi a vivere le nostre sedi è un simbolo di ripartenza che viviamo con grande emozione dopo il periodo buio della pandemia».