Rina Services

Scegli il paese

Skip Navigation LinksRINA Services >> Major Projects >> Clean Cook Stoves in Africa Sub-Sahariana

“Clean Cook Stoves” in Africa Sub-Sahariana


​​​​​​​CLIENTE: ClimateCare Limited


SCOPO DEL PROGETTO: 
Validazione CDM PoA. RINA SERVICES valuta i documenti del progetto e la loro conformità ai criteri/requisiti UNFCCC. Il risultato finale di questo processo è un rapporto di validazione che identifica le aree che necessitano di ulteriore elaborazione o che necessitano di essere corrette, la natura delle risposte fornite dall’organizzazione, i metodi di validazione di tali risposte, gli espliciti riferimenti a qualsiasi modifica nei documenti del progetto o degli allegati a supporto, ed esprime un parere se il progetto è idoneo a ridurre le emissioni di GHG. ​

PAESE: Ghana

DESCRIZIONE: Dopo una dettagliata e complessa attività che ha avuto inizio nel luglio 2012, il primo PoA (Programme of Activity) gestito da RINA SERVICES è stato registrato da UNFCCC il 30 Novembre 2012. Dal 2009 al 2012 UNFCCC ha registrato soltanto 90 PoAs: è questo il primo in assoluto che ricade in un programma di efficienza energetica sviluppato in Ghana. 

L’obiettivo del PoA è l’introduzione su vasta scala in Ghana di efficienti metodi di cottura a carbonella, con la prospettiva di una graduale espansione nelle altre nazioni del continente Sub-Sahariano nel corso dei prossimi 28 anni. L'obiettivo di questo progetto è quello di contribuire alla riduzione delle emissioni da gas effetto serra, alla pressione sulle foreste e sulle biomasse a base legno, all’inquinamento atmosferico dei luoghi chiusi e al risparmio energetico. I principali combustibili utilizzati dalle famiglie dell’Africa Sub-Sahariana sono la legna e la carbonella per circa l’80% dell’energia consumata. In molte nazioni dell’Africa Sub-Sahariana la carbonella è la scelta predominante dalla maggior parte delle famiglie. Il basso prezzo e la mancanza di alternative fa si che nelle aree rurali la percentuale di popolazione che utilizza la carbonella sia piuttosto consistente in tutto il Continente mentre nelle aree urbane l’utilizzo di carbonella come combustibile primario varia in funzione della disponibilità di combustibili alternativi e dei loro prezzi. 

La “cucina” frutto di questo progetto è realizzata come una sorta di pentola con una grata conica che migliora l’efficienza nella combustione della carbonella e riduce il rilascio di inquinanti atmosferici. La “pot-pot” (così si chiamerà) è costruita localmente e permette l’indipendenza tecnologica nell’efficienza energetica, la creazione di opportunità di lavoro nella catena di distribuzione, negli staff amministrativi ed altri lavori ad essa correlati. ​

COMPETENZE: Il progetto è stato validato da un team RINA SERVICES composto da persone con specifiche competenze nella validazione di progetti CDM nonché in materia di efficienza energetica. ​